Ayurveda

Ayurveda è una parola composta da ayur, durata della vita o longevità, e veda, conoscenza rivelata.

È la medicina tradizionale utilizzata in India e si occupa del ben-essere delle persone, nel loro aspetto fisico, psichico e spirituale, tanto nelle patologie quanto nello stato di salute normale.

Leggi l'approfondimento da "Ayurveda Italia"

La maggior parte delle persone pensa che l’Ayurveda sia un sistema di medicina per la cura della malattia, così è sorta nell’opinione di tutti l’idea che l’Ayurveda affronti soltanto problematiche legate al corpo.

Da qui nasce l’idea che l’Ayurveda sia soltanto un nuovo prodotto, un medicinale o un tipo di massaggio che viene dall’India.

Molti pensano di star applicando l’Ayurveda perché prendono dieci tavolette al giorno di erbe himalayane o che applicano il massaggio tutte le mattine per risolvere il loro specifico problema di salute.

Ma la malattia che, quasi tutti noi, riteniamo sorga da un cattivo funzionamento del nostro organismo è legata anche e soprattutto a un processo di sviluppo della coscienza umana.

L’essere vivente, l’uomo, l’animale, le piante e l’universo intero, è in via di sviluppo o formazione. Quello che accade nell’arco della vita di un essere umano, la nostra formazione che va dalla prima età di neonati all’adolescenza e alla maturità nella terza età non è altro che una piccolissima frazione di una fase di crescita psicofisica di un organismo vivente inserito nell’evoluzione del pianeta e dell’universo nei suoi cicli di vita.

Da questa osservazione, nasce l’idea che il malessere dell’uomo sia legato anche alla sua evoluzione. In altri termini la malattia sorge dall’incapacità di adattamento alla nuova e crescente fase evolutiva.

L’unica possibilità che l’uomo ha per sconfiggere la malattia sta nel risveglio della sua consapevolezza, sperimentare la sua vita non come sua ma come parte dell’Universo, questo farà sì che un piccolo processo sia incluso in un processo infinito, un’intera vita in un attimo della vita dell’Universo, se questa esperienza avviene allora l’uomo andrà al di là della legge del tempo e dello spazio.

Lo studio dell’Ayurveda vuole portare alla scoperta e all’esperienza della propria coscienza, dalla consapevolezza di essere un corpo vivente alla realizzazione di essere una goccia dell’infinito Universo. Questa esperienza apporterà forza, dinamismo, appagamento, benessere, bellezza, prosperità e lunga vita.

Solo allora avremo dato il giusto valore all’Ayurveda, non medicina ma scienza della vita.

Da dove iniziare?

Da una consulenza ayurvedica, utile per iniziare ad affrontare uno stato di malessere in modo diverso dal solito.

Leggendo le imperfezioni del viso e altri indicatori, si riportano le informazioni in emozioni, così da trovare i trattamenti adatti alla “persona” che da un po’ di tempo non è in piena forma.

Un’ora circa di colloquio per arrivare ad una scheda personalizzata, specifica ed unica per lo stato d’animo di quel preciso momento.

I trattamenti ayurvedici nel dettaglio: